L’incontro con l’altro

Il viaggio non è solo ed esclusivamente inteso nella sua accezione turistica bensì come sforzo, fatica, sacrificio, progetto ed incontro con l'altro inteso sia come nemico che come amico. In verità, sono proprio le condizioni, le circostanze ed il contesto a decidere se in un dato momento vediamo la stessa persona come nostro alleato o … Continua a leggere L’incontro con l’altro

Annunci

Jacqueline Morineau e il metodo umanistico

“La mediazione accoglie il disordine. E’ un momento, un luogo, in cui è possibile esprimere le nostre differenze e riconoscere quelle degli altri. E’ un incontro nel quale si scopre che i nostri conflitti non sono necessariamente distruttivi,ma possono essere anche generatori di un nuovo rapporto.” Jacqueline Morineau Jacqueline Morineu nel 1984 fondò il CMFM: … Continua a leggere Jacqueline Morineau e il metodo umanistico

Restorative Justice e mediazione penale

Il crimine è una violazione delle persone e delle relazioni interpersonali; le violazioni creano obblighi; l’obbligo principale è quello di “rimediare” ai torti commessi. Howard Zehr Il concetto di giustizia riparativa è stato originariamente presentato negli anni 70 da Howard Zehr uno dei suoi padri fondatori e si distingue criticamente dal modello moderno e contemporaneo … Continua a leggere Restorative Justice e mediazione penale

Nel mezzo del cammin di nostra vita…mi ritrovai in una stanza di mediazione.

In un’ epoca, quale è la nostra, in cui siamo tutti proiettati verso noi stessi, i nostri bisogni, desideri ed ambizioni spesso lasciamo sul nostro cammino “cadaveri”. Non esistono più le persone con le loro storie ma solo persone in quanto mezzi, atte a soddisfare un bisogno e poi eliminare alla prima occasione. La mediazione … Continua a leggere Nel mezzo del cammin di nostra vita…mi ritrovai in una stanza di mediazione.

Il silenzio? Niente di più eloquente.

"Ho cominciato a rendermi conto che si può ascoltare il silenzio e imparare da esso. Ha una qualità e una dimensione tutta sua." (Chaim Potok) Spesso si parla del silenzio come della miglior arma...quando finisce un amore, quando c'è un conflitto, quando si è arrabbiati. Si associa molto spesso il silenzio all'indifferenza, e devo dire … Continua a leggere Il silenzio? Niente di più eloquente.

“Il pregiudizio vede ciò che gli pare e non vede ciò che è evidente”

Il mediatore non giudica, è empatico, sfiora, accoglie le emozioni dei mediati e individua le ghost words, quelle parole che a volte risuonano nella stanza anche se non dette: "Sono 10 anni che discutiamo" (10 lunghi anni). Il mediatore, aiuta i mediati a dar voce al non detto, a quelle parole che ognuno porta dentro … Continua a leggere “Il pregiudizio vede ciò che gli pare e non vede ciò che è evidente”

La distruzione dell’ io, del tu e del noi.

"Io non sono mai riuscito a dimenticare le persone con cui sono stato, ogni persona aveva le sue specifiche qualità e non si può rimpiazzare nessuno quel che è stato è stato, ogni storia che si chiude lascia uno strascico, io non mi riprendo mai in pieno per questo faccio fatica a lasciarmi coinvolgere perché ci soffro … Continua a leggere La distruzione dell’ io, del tu e del noi.